– Da Milano e Roma con la Wizz Air in Giordania: la capitale Amman e Aqaba sul Mar Rosso

Il Ministro del Turismo e delle Antichità, Nayef Hmeidi Al-Fayez, ha annunciato la conclusione di un nuovo accordo tra la Giordania e la compagnia aerea low cost Wizz Air, per il lancio di otto nuove rotte che opereranno da e per il Regno Hashemita: “Siamo lieti di lanciare l’accordo con Wizz Air, fiduciosi che avrà un grande impatto sull’aumento del numero di turisti in Giordania  nel prossimo futuro”.

Al-Fayez ha osservato che prima della pandemia, i voli low cost in entrata e in uscita dal paese avevano dato nuovo impulso al settore turistico giordano e avevano permesso di cogliere una importante quota in un mercato altamente competitivo come il Medio Oriente.

L’amministratore delegato del Jordan Tourism Board, Dr. Abed Al Razzaq Arabiyat, ha affermato l’importanza di questo accordo con la compagnia in più rapida crescita in Europa e prevede che i voli di Wizz Air sulla Giordania influenzeranno positivamente il settore turistico con l’aumento del numero di arrivi di varie nazionalità europee e mediorientali.

Arabiyat ha annunciato che l’accordo includerà il lancio di diverse campagne di marketing attraverso tutte le piattaforme della compagnia aerea, incluso il sito web e i social media, stimando che questa operazione porterà in Giordania circa 167.000 turisti.

Per quanto riguarda l’entrata in vigore dell’accordo, il primo atterraggio di Wizz Air nel Regno è previsto per il 15 dicembre 2021.

Atterreranno ad Amman, all’aeroporto Queen Alia International (QAIA), voli da Roma, Milano, Vienna e Budapest.

Voli stagionali sull’aeroporto King Hussein (Khia) di Aqaba partiranno a Roma, Budapest Bucarest e Vienna. Le prenotazioni potranno essere effettuate sul web della società (wizzair.com) o attraverso la sua app.

Arabiyat ha affermato che l’obiettivo principale del Ministero del turismo e delle antichità e dell’Ente per il turismo della Giordania è quello di lavorare a un programma governativo per il triennio 2021-2023 che punta ad attirare turisti attraverso gli accordi con le compagnie aeree low cost oltre ai voli charter. Arabiyat si è anche soffermato sul tracollo causato dal Covid-19, con la perdita di milioni di dollari, sostenendo che oggi il Regno sta attraversando un nuovo periodo che vede aumentare il numero di turisti, i pernottamenti e i ricavi. La speranza è di raggiungere gli obiettivi prefissati e i numeri pre-pandemia.

L’amministratore delegato di Wizz Air, Owain Jones, ha dichiarato: “Sono lieto di annunciare l’accordo con la Giordania. Sono convinto che queste operazioni supporteranno lo sviluppo del settore del turistico offrendo voli a basso costo e di alta qualità per i passeggeri. Volare con la più recente tecnologia degli aeromobili è sempre stata una pietra angolare di Wizz’s Business, con i benefici del minor consumo di carburante e il minor rumore che offre vantaggi per i nostri clienti e l’ambiente. I nuovi aeromobili e le nostre potenziali misure protettive garantiranno le migliori condizioni sanitarie possibili per i viaggiatori e un basso impatto ambientale. Non vediamo l’ora di accogliere i passeggeri a bordo con un ottimo servizio e un sorriso”.

Per informazioni:  www.visitjordan.com