– 12 marzo: i “Ristoranti Regionali” brindano all’Hotel Terme Imperial di Montegrotto (PD)

Le bollicine di Akenta – lo spumante extra dry prodotto dalla Cantina Santa Maria la Palma di Alghero che prende il nome dal tradizionale augurio sardo  “a kent’annos” (“ a tra cent’anni”) – saranno il benaugurante brindisi che aprirà l’assemblea di Ristoranti Regionali-Cucina Doc (www.ristorantiregionali.it) in programma il 12 marzo.

L’associazione si ritroverà nell’Hotel Terme Imperial di Montegrotto (PD) per programmare il futuro operativo e per un convivio, approntato da chef provenienti da diverse regioni, che svilupperà il tema dell’incontro annuale: “Il piacere di mangiare all’italiana”.

Ristoranti Regionali-Cucina Doc, iniziativa nata nei primi anni Settanta dall’aggregazione di alcuni ristoratori lombardi, conta associati in nove regioni d’Italia. Da tre anni si è costituita “no profit” e ha aggiunto all’attività di promozione e salvaguardia della cucina tipica regionale – intesa come espressione di cultura ed elemento indispensabile all’offerta turistica – anche iniziative a scopo benefico.

All’assemblea annuale, che vedrà i soci riuniti per valutare l’attività svolta nello scorso anno, discutere i programmi per quello in corso e presentare nuovi associati, seguirà una cena preparata da cinque chef provenienti da Lombardia, Marche, Trentino, Veneto e Sardegna, ognuno dei quali presenterà una specialità del proprio territorio.

Eccellenti vini di varie parti del paese – prodotti da Azienda Agricola Bera – Neviglie (CN), Azienda Agricola Pievalta – Castelli di Jesi (AN), Azienda Agricola Pojer e Sandri – Faedo (TN), Cantina Santa Maria La Palma – Alghero (SS), Tenute Sella & Mosca – Alghero (SS) – accompagneranno il menù presentato nel ristorante dell’Hotel Terme Imperial che fa parte del gruppo.

Ospiti della serata, accanto ai ristoratori e agli albergatori associati, saranno alcuni produttori delle aziende vinicole che presenteranno i loro prodotti, giornalisti della stampa quotidiana e di settore e appassionati gourmet associati al Club di Ristoranti Regionali.