– 13-14 e 21 ottobre: la “Fiera Cavalli” e i buoni cibi a km 0 in due weekend a Cantiano (PU)

Ottobre, i cavalli scendono dal monte. Un rito ancestrale si perpetua alle falde del Catria, un massiccio dell’Appennino umbro-marchigiano dall’inconfondibile profilo gibboso, cantato da Dante nel XXI canto del Paradiso.

A Cantiano, in provincia di Pesaro-Urbino, per due fine settimana – il 13-14 e il 21 ottobre – è di scena la storica “Fiera Cavalli”, una festa che ritempra lo spirito con l’atmosfera di spensieratezza e stupore che coinvolge grandi e piccini di fronte ad un magico mondo di criniere al vento, luminose livree e trepidanti scalpitii.

L’accogliente borgo di Cantiano, circondato da suggestive faggete, è Bandiera Arancione del Touring Club Italiano, ma anche centro ad alto impatto enogastronomico per la presenza di una grande varietà di rinomate prelibatezze, come l’amarena di Cantiano e il pane di Chiaserna, senza dimenticare la polenta alla carbonara, la birra del Catria, il tartufo ed i prodotti del bosco.

Protagonista assoluto sarà il “Cavallo del Catria”, una razza autoctona dai tratti sobri e robusti allevata allo stato brado, di grande fascino per le sue capacità di lavoratore ieri e di sportivo oggi, oltre che per le prelibate carni.

Sarà proprio l’arrivo in paese dei cavalli e degli allevatori di ritorno dai pascoli di alta quota a dare il via alla festa, domenica mattina (il 14), in una speciale transumanza che preannuncia l’ormai non lontano avvento dell’inverno.

In mostra centinaia di esemplari, con attività pensate per coinvolgere l’intera famiglia, tra caroselli, dimostrazioni di scuole equestri e di mountain trail, corteo e monta da lavoro storica, ma anche gare agonistiche e, per tutti, un giro in carrozza

Nel ricco “menù esperienziale” proposto a Cantiano, anche attività e giochi all’aria aperta per bambini, con possibilità di un giro a cavallo, naturalmente. E ancora la gara dei boscaioli, che incoronerà “il re del bosco”, ed un’imperdibile “via del gusto”, tra prodotti a km. 0 e piatti della tradizione.

Da quest’anno Fiera Cavalli è sede di tappa del Grand Tour delle Marche, varato da Tipicità ed ANCI Marche, ed è fruibile attraverso le informazioni contenute nell’app di Tipicità e nella piattaforma www.tipicitaexperience.it