– A San Zeno di Montagna la cucina del Monte Baldo veronese con castagne, formaggi e Bardolino

Giornate finali  a San Zeno di Montagna (Verona) per la ventesima edizione di “San Zeno – Castagne, Bardolino & Monte Veronese” dedicata ai prodotti tipici del territorio baldense, proposti nel tendone presso la chiesa parrocchiale e all’interno di cinque menù-degustazione, realizzati da altrettanti ristoranti della zona: Al Cacciatore, Bellavista, Costabella, Sole e Taverna Kus.

san zeno castagneOgnuno di essi propone fino al 12 ottobre un menù composto da sei o sette portate con pietanze tradizionali che lasceranno però spazio anche alla modernità. Ad accompagnare tutti i piatti sarà il Bardolino, vino che è piena espressione del territorio che circonda il Lago di Garda. Di colore rosso rubino, il Bardolino ha un sapore delicato e fruttato, con note di ciliegia, marasca, fragola e spezie, che gli permette di essere facilmente abbinato ai piatti tipici della cucina all’italiana, in particolare quelli legati alla tradizione del monte Baldo.

Tra i piatti proposti dai ristoratori spicca il minestrone di marroni servito in una pagnotta di farine integrali (presente anche nei “pranzi sociali” del fine settimana, insieme con le tagliatelle con salsiccia e castagne), il cui periodo di raccolta cade proprio nel mese della manifestazione.

Nei secondi piatti viene dato particolare spazio alle castagne, proposte prevalentemente in abbinamento alla carne. Non manca un secondo per vegetariani: zucchina tonda con ripieno di castagne, formaggio e farro su crema di rapa rossa.

Anche il Monte Veronese, formaggio dop tipico del Monte Baldo dei territori della Lessinia e della fascia collinare prealpina veronese, è presentato in diverse varianti: a scaglie, in salsa abbinato all’orzotto o in accostamento alla polenta di castagne. Da citare anche i dessert, che mostrano la versatilità delle castagne nella preparazione dei dolci: le cinque diverse interpretazioni degli chef spaziano da un semifreddo di castagne e cioccolato, alla bavarese di castagne, fino ad una cheesecake al marron glacé e pistacchi. Un dolce alle castegne è sempre presente anche nell’offerta del tendone della Pro Loco.

Festa_delle_castane_e_del_Marrone_DOP_di_San_Zeno_di_MontagnaI prezzi dei vari menù al ristorante vanno dai 35 ai 48 euro e comprendono una bottiglia di Bardolino ogni due persone. Ai tavoli della festa in piazza i prezzi delle porzioni variano tra i 5 e gli 8 euro.

L’iniziativa dei locali tipici, organizzata dall’associazione ristoratori di San Zeno di Montagna, si avvale della collaborazione del Consorzio di tutela del Bardolino, del Consorzio di tutela del formaggio Monte Veronese, del Consorzio di promozione turistica Lago di Garda Veneto e del sostegno del Banco Bpm, con il patrocinio del Comune di San Zeno di Montagna.

I menù completi sono disponibili sul sito www.ristosanzeno.it.